Camera d commercio di Bolzano
Rita Moling

Rita Moling

L’arte di costruire rapporti

Rita Moling si contraddistingue per tenacia e spirito di adattamento. È convinta che la presenza femminile sia un bene per ogni esercizio ricettivo. In futuro vorrebbe vedere ancora più donne in politica.

Nel 2004 si è trovata di fronte a un bivio professionale: seguire la sua passione o le necessità della famiglia?
La mia è stata una scelta spontanea. Quando mia suocera è venuta a mancare, non potevo lasciare mio marito da solo. Lei è sempre stata la colonna portante della famiglia, a quel punto non ho esitato a seguire il suo esempio.

Una scelta istintiva, ma comunque difficile…
Senza dubbio! All’inizio per me è stata una vera sofferenza. Ma era impossibile gestire entrambe le attività, la famiglia… e tenere tutto assieme.

Come ha vissuto il cambiamento?
Mi sono dovuta pian piano abituare alla nuova realtà. Ho lasciato un lavoro da dipendente con un orario di lavoro fisso e regolare, con giorni di ferie da poter programmare, per arrivare alla gestione di un hotel a conduzione famigliare in cui mi occupo di moltissime mansioni diverse da mattina a sera, tutti i giorni.

Aveva esperienza nel settore alberghiero?
Nessuna. Ho dovuto imparare proprio tutto. Ripensandoci oggi, era davvero complicato, basti pensare all’unico obsoleto computer che avevamo!

Rita Moling führt zusammen mit ihrem Mann das Hotel Ciurnadù in Wengen.

Non teme le sfide, direi!
Assolutamente no! Io e mio marito abbiamo affrontato tanti sacrifici, ma siamo davvero soddisfatti di ciò che abbiamo oggi. Le esperienze che abbiamo vissuto insieme ci hanno fatto maturare e ci hanno unito come coppia.

Cos’è per lei l’ospitalità?
È andare incontro alle persone. Costruire i rapporti, ascoltare. Mi sento mamma di 40 persone, tra cui conto i miei collaboratori e miei ospiti.

E alla politica come è arrivata?
Ah, assolutamente per caso. Cercavano donne da candidare e mi hanno chiesto di mettermi a disposizione. Con grande sorpresa, sono stata la seconda più votata alle primarie e alle elezioni so-no stata la donna e addirittura il candidato più votato della mia lista.

E se lo aspettava?
Assolutamente no! Ho sempre avuto delle priorità: prima la famiglia, poi il lavoro. Ormai i miei figli sono grandi e ho accettato una nuova sfida. Era la mia prima esperienza politica, non sapevo a cosa andassi incontro.

Cosa ne pensa delle donne in politica?
Essere una donna in politica a me ha dato grandi vantaggi a livello personale. Sono cresciuta moltissimo, ho capito come funziona l’amministrazione pubblica, ho imparato la comunicazione, ho visto il grandissimo lavoro che si cela dietro alla politica. Ho cambiato la mia opinione verso l’amministrazione pubblica e ho un grande rispetto per le persone che vi lavorano. Invito le donne a partecipare alla politica, un ambito in cui abbiamo ancora molto da recuperare.

Info

Rita Moling è nata a Brunico e cresciuta in Val Badia. Ha frequentato la scuola per infermieri a Bolzano, dove ha lavorato per circa dieci anni. Una serie di circostanze l’hanno portata a lasciare la sua carriera per affiancare suo marito nella gestione dell’hotel di famiglia in Val Badia, il Ciurnadù. Dal 2015 è consigliera comunale a La Valla.

Anche questo potrebbe interessarti

Annelies Leitner
Quando un hobby diventa lavoro

Annelies Leitner

Margareth Irsara
Coraggio e determinazione

Margareth Irsara

Jolanda Hinteregger Kaser
È sempre stata la mia passione

Jolanda Hinteregger Kaser

Contatto

Comitato per la promozione dell’imprenditoria femminile

0471 945 610