Camera d commercio di Bolzano
Franz Schwitzer

Cooperativa Centrale Elettrica Fleres

Produzione locale di energia elettrica

Agli inizi degli anni ‘20, i proprietari dei masi della frazione di Boden decidono di costruire una centrale elettrica. Oggi la Cooperativa Centrale Elettrica Fleres dispone di diversi impianti di produzione e di un moderno sistema di gestione centralizzata della rete a circuito chiuso. Il direttore generale Franz Schwitzer condivide la propria opinione circa le sfide e le opportunità della produzione energetica locale.

Signor Schwitzer, al giorno d’oggi quali vantaggi offre la produzione e la fornitura energetica locale alla comunità e ai consumatori di Fleres?
Franz Schwitzer: La produzione energetica locale fondamentalmente ha tre vantaggi principali. Innanzitutto, offre un elevato livello di garanzia delle forniture. Siamo in grado di coprire il consumo di elettricità dei soci per gran parte dell’anno e riusciamo a gestire la rete in funzionamento in isola, se necessario. Poi un altro punto di forza consiste nel poter ottenere tutti i servizi legati alla fornitura di energia elettrica e di fibra ottica evitando la via burocratica, in modo rapido e a un prezzo estremamente vantaggioso. In terzo luogo, il valore aggiunto rimane circoscritto nella valle, in quanto i profitti vengono ricollocati nell’espansione delle infrastrutture, dei servizi e della promozione delle associazioni della valle stessa.

In futuro in Italia ci sarà solamente un “libero” mercato dell’energia elettrica. La Cooperativa Centrale Elettrica Fleres può tener testa a questa sfida?
Assolutamente sì. Il solido lavoro del consiglio di amministrazione, gli investimenti strategici nell’infrastruttura, nella rete di distribuzione e negli impianti di produzione, nell’espansione della rete in fibra ottica, ma anche l’eccellente collaborazione con i fornitori di servizi come Unione dell’Energia Alto Adige (SEV), sono un ottimo punto di partenza per la Cooperativa.

Oggi Lei gestisce quattro centrali idroelettriche. L’elettricità generata è sufficiente per l’approvvigionamento della valle?
Nel corso dell’anno produciamo molta più energia rispetto al fabbisogno effettivo. Tuttavia, come è noto, i mesi invernali non sono un buon periodo per valutare il rendimento delle centrali idroelettriche. Durante questi mesi, in parte dobbiamo acquistare elettricità. Sicuramente sarebbe appropriato pensare a un aumento della produzione. Sfortunatamente, alcuni anni fa è stato respinto il progetto di un parco eolico. Attualmente stiamo costruendo una centrale idroelettrica e siamo costantemente interessati a nuove opportunità per aumentare gli impianti di produzione. Purtroppo, le procedure di autorizzazione degli impianti di produzione di qualsiasi tipo hanno raggiunto livelli inaccettabili.

deLa sede principale della Cooperativa Centrale Elettrica Fleres.

Il cambiamento climatico è sempre più al centro del dibattito contemporaneo. La fornitura locale decentralizzata di energia „verde“ può essere considerata un modello di politica climatica sostenibile?
Questo può essere certamente una componente chiave per aumentare la sostenibilità della produzione e, in alcuni luoghi, può essere di grande aiuto. Tuttavia, dubito che possa essere considerato un modello su larga scala, perché richiederebbe molto di più, come ad esempio uno snellimento delle procedure di autorizzazione per gli impianti di produzione di energia rinnovabile.

Soffermiamoci sulle innovazioni tecnologiche e sullo sviluppo di nuove offerte. Quali sono le prospettive per la Sua azienda?
Poiché siamo fornitori di energia elettrica, siamo soggetti alle disposizioni dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente. In questo senso, abbiamo già realizzato una serie di cose, come ad esempio un moderno sistema di gestione centralizzata della rete a circuito chiuso per aumentare la garanzia di approvvigionamento. Sicuramente vale la pena menzionare anche l’espansione della fibra ottica fino alle malghe a 2.000 metri di altitudine. L’obiettivo principale è quello di affermare ulteriormente la Cooperativa come infrastruttura, fornitrice di servizi e pilastro sociale della valle, garantendone la continuità per i decenni a venire.

Info

Dal 2015 l’ingegner Franz Schwitzer ricopre il ruolo di direttore generale della Cooperativa Centrale Elettrica Fleres. Laureato in ingegneria meccanica con specializzazione in meccatronica, ha lavorato precedentemente come project manager di centrali idroelettriche ed è stato anche responsabile di cantiere di impianti a fune.

Anche questo potrebbe interessarti

René Platter
L’innovazione in lockdown

Platter Metall

Hansjoerg Stelzl
Per una buona qualità dell’aria

Società Cooperativa Energetica di Laces

Iris Putz
L‘aspetto personale nel commercio online

Blumissima e My Senso

Contatto

Comunicazione

0471 945 672