Camera d commercio di Bolzano
Manfred Gius

Biogas Wipptal

Fonte energetica con del potenziale
Data:  Aprile 2022

La società Biogas Wipptal srl è stata fondata nel 2008 per contribuire attivamente alla tutela dell’ambiente. Da allora, il progresso tecnologico ha consentito numerose possibilità di impiego del biogas. Ne abbiamo parlato con l’amministratore delegato Manfred Gius.

La società Biogas Wipptal srl è attiva dal 2008. Ad oggi, quali obiettivi sono stati raggiunti?
Manfred Gius: negli anni scorsi la società Biogas Wipptal ha fatto molto. Considerato che circa cento produttori di latte locali ci forniscono reflui di stalla e liquami, si tratta di un grande risultato che contribuisce attivamente a tutelare l’ambiente. Nel 2021 i nostri agricoltori hanno risparmiato circa 2.400 tonnellate di Co2 (Co2 equivalente).

Il progresso tecnologico ha condizionato le modalità di impiego del biogas?
La tecnologia si è evoluta nel senso che gli impianti di upgrading per produrre biometano e gli impianti di liquefazione per convertire il biometano in LNG sono diventati più efficienti, specialmente se si considerano gli impianti su piccola scala. Con la conversione e l’espansione del nostro impianto stiamo passando alla produzione di bio-LNG. L’esperienza ha dimostrato che con gli impianti di cogenerazione il calore spesso non può essere utilizzato in modo efficiente e quindi il potenziale del biogas non è pienamente sfruttato.

Come e dove Biogas Wipptal può commercializzare nuovi prodotti?
Il Bio-LNG è un combustibile molto ricercato per gli automezzi pesanti e consente una riduzione delle emissioni di Co2 fino al 95 percento. Il ghiaccio secco ecologico e il biossido di carbonio biogenico sono sempre più richiesti, soprattutto nell’industria alimentare. I nostri fertilizzanti organici sono un’alternativa valida ai fertilizzanti prodotti chimicamente, che durante la produzione generano enormi quantità di anidride carbonica. Inoltre, i nostri fertilizzanti rivitalizzano il suolo e favoriscono la coltivazione di humus, che a sua volta è un accumulo di Co2.

L’impianto di Biogas Wipptal srl a Val di Vizze.

Quali sono le potenzialità di Biogas attualmente? Il suo modello imprenditoriale potrebbe essere applicato anche al resto dell’Alto Adige?
Ci auguriamo vivamente che il resto dell’Alto Adige segua le nostre orme e siamo sempre disposti a fornire supporto esterno alla nostra realtà aziendale. Per molti impianti di biogas, le sovvenzioni per la produzione di energia elettrica scadranno nei prossimi anni. A questo proposito dovrebbe entrare in gioco la politica locale, che non ha ancora colto il potenziale degli impianti di biogas per la protezione del clima, come produttori di energia e di fertilizzanti. Questa sarebbe un’economia circolare ideale, nell’interesse di tutto il territorio.

Parola chiave protezione del clima: quanto può influire il biogas in Alto Adige?
Il biogas ha del potenziale e pertanto può incidere in maniera considerevole. Il nostro impianto di biogas nell’Alta Valle Isarco preleva i reflui di stalla e liquami dai contadini che producono quasi il 10 percento della produzione di latte in Alto Adige. Se si pensa al processo al contrario, questo significa che c’è un potenziale di biogas nove volte superiore. Ovviamente esistono già alcuni impianti che ne utilizzano una parte. Oltre a questo, c’è anche del potenziale negli impianti di trattamento delle acque reflue e nelle discariche, dove il biogas può essere convertito in biometano e successivamente può essere trasportato attraverso la rete del gas esistente.

Nell’aggiornamento del Piano Clima si tiene sufficientemente conto di questa prospettiva futura?
Purtroppo, l’attuale Piano Clima non tiene conto del biogas e del suo potenziale, tant’è che esiste un’infrastruttura con impianti di biogas praticamente ignorata. Dovrebbe esserci un intervento a livello politico per garantire l’ulteriore sviluppo della produzione di biometano. Lo scenario peggiore si verificherebbe se gli impianti esistenti dovessero chiudere, perché in quel caso ci muoveremmo nella direzione sbagliata.

Sulla persona

Manfred Gius, classe 1981, è sposato e ha tre figli. Da luglio 2021 è amministratore delegato della società Biogas Wipptal srl. Precedentemente è stato responsabile di progetto nel settore della costruzione di oleodotti e impianti a gas in vari paesi. Oltre agli studi in ingegneria civile, ha anche completato il Master in Business Administration (MBA) presso il Politecnico Deggendorf in Germania.

Anche questo potrebbe interessarti

Carsten Rath
Robotica collaborativa (cobots)

Durst

Alexander, Claudia e Andreas Schwarz
Un’azienda familiare innovativa

Schwarz

Christian Girardi
L’affidabilità è un valore fondamentale

Global Forum Südtirol

Contatto

Comunicazione

0471 945 672