Camera d commercio di Bolzano

Concorsi a premio

Almeno 15 giorni prima dell'inizio del concorso a premi (da intendersi come inizio della pubblicità per esso / pubblicazione) l’impresa dovrà trasmettere idonea comunicazione al Ministero dello sviluppo economico, completa degli allegati obbligatori, tramite il servizio telematico Prema on-line all'indirizzo www.impresainungiorno.gov.it. Oltre alla comunicazione devono essere allegati i file firmati digitalmente del regolamento della manifestazione e dell'attestazione della cauzione versata (la cauzione deve essere nella misura del 100% del valore dei premi messi in palio, Iva esclusa). Il regolamento del concorso deve essere reso disponibile, a cura dell'impresa promotrice, a tutti gli interessati. Per concorsi a premio su internet o che si svolgono attraverso l'utilizzo di macchine o congegni tecnici, anche solo nella fase della individuazione dei vincitori, il promotore deve fornirsi di una dichiarazione del produttore del sistema/macchina utilizzato che garantisca l'assoluta casualità nell'individuazione dei vincitori e che attesti la sua non manomettibilità.

L'individuazione del vincitore (sia esso per estrazione, sorteggio, o attraverso l'accertamento di abilità o capacità) deve svolgersi - a seconda della scelta dell'organizzatore - sotto la vigilanza di un Notaio o del Responsabile della tutela del consumatore e della fede pubblica, o un suo delegato, territorialmente competente presso la Camera di commercio.
Quando si intende ricorrere al Responsabile della tutela del consumatore e della fede pubblica per l'attività di vigilanza nella individuazione dei vincitori occorre inviare una richiesta scritta al seguente indirizzo (Camera di commercio di Bolzano, Via Alto Adige 60) oppure a mezzo fax (0471 945606) attraverso l'utilizzazione dell'apposito modulo. Per motivi organizzativi è bene che la richiesta venga inoltrata quanto prima possibile.

I premi non assegnati o non ritirati dai vincitori (a differenza dei premi rifiutati) devono essere devoluti ad una organizzazione riconosciuta No-Profit (ONLUS).

Una lista di queste organizzazioni è disponibile presso il Presidio della Provincia Autonoma di Bolzano.

Cauzione per manifestazioni a premio

La circolare numero 1 del 28.03.2002 del Ministero prevede le seguenti tre possibilità:

  • Deposito cauzionale in denaro o titoli di stato
    La cauzione si costituisce nella forma del deposito provvisorio (non deposito definitivo) presso la Banca d'Italia, filiale a 39100 Bolzano, Via Orazio 1;
    • alla voce "A favore di" va indicato "Ministero dello sviluppo economico, Direzione generale per la vigilanza e la normativa tecnica, Ufficio IX - Manifestazioni a premio" ;
    • alla voce "A garanzia di" va indicata l'esatta denominazione della manifestazione a premio.

Nota bene: sarà cura del soggetto promotore, al termine della manifestazione a premio, attivarsi per gli adempimenti necessari per la restituzione dello stesso.

  • Fideiussione bancaria (in marca da bollo e firma autenticata del fideiussore secondo il modulo predisposto dal Ministero della attività produttive)
  • Fideiussione assicurativa (in marca da bollo e firma autenticata del fideiussore secondo il modulo predisposto dal Ministero dello sviluppo economico).

Ulteriori approfondimenti

 

Nascondi da menu: 
Testo destra: 

Contatto

Concorsi a premio

tel 0471 945 638
e-mail: qualificheprofessionali@camcom.bz.it
PEC: qualifications@bz.legalmail.camcom.it

Orari d'apertura

da lunedì a venerdì
dalle ore 8.30 alle 12.15
pomeriggio chiuso